Secondo tutorial: il labirinto

Come secondo tutorial ho scelto “Creare un gioco di labirinti”, che potete trovare sia qui sul sito gameprog-ita tradotto in italiano, oppure qui sul sito di yoyogames in inglese. Per comodità (visto che la versione in italiano è manchevole di alcune immagini, ho provveduto a ricopiarle inserendovi quelle del tutorial in inglese. Potete scaricare entrami i file, tutorial inglese, e italiano completo, e risorse da qui tutorial_labirinto).

Bene, una volta scaricato il tutorial e il file contenente le sprites proviamo da soli a completarlo, mi raccomando leggete bene bene tutte le righe. Non è facilissimo da seguire perchè molti passaggi risultano oscuri.clip_image001.jpg

C’è un passo di questo tutorial un pò complicato su cui mi sono arenato per parecchio tempo. E’ il punto in cui si deve creare il terzo mostro, quello cioè che deve muoversi in tutte le direzioni.

Il tutorial cita: “inizierà a muoversi in una direzione, sia orizzontale che verticale. Quando urterà un muro vedrà se potrà fare una modifica di traiettoria a sinistra o a destra. Se questo fallisce, invertirà la sua direzione”.

La prima frase è facile, è sufficiente inserire un evento Create e dargli una azione “start moving in a direction” selezionando le quattro frecce su, giù, destra, sinistra e speed 4, lasciando la casella relative in bianco. Quindi creare una evento collision con l’oggetto muro (o angolo) e seguendo le indicazioni della figura inserire gli eventi: move free move-free.jpg, check empty check-empty.jpg, exit event exit-event.jpg.

L’evento collisione muro diventerà: dopo che mi sono scontrato contro un muro, giro a sinistra di 90 gradi, controllo che davanti a me sia libero e quindi mi muovo, se davanti a me non è libero allora mi giro di altri 90 gradi a sinistra, controllo per vedere se davanti è libero e quindi mi muovo, se anche qui c’è un muro, inverto la rotta.

direzione_mostro3.jpgIl tutorial usa “move free”, settando la variabile direction inserendo “direction+90”, speed “4”, e la casella relative vuota. Ma da dove salta fuori “direction”? Dovrebbe essere una variabile. Ma io le variabili ancora non le ho capite, non possono mettermi una variabile senza spiegare prima come funziona. Quindi ho scelto di creare un’altra regola, usando il “move fixed” anzichè il cambio di direzione angolare “move free”.

La regola è semplice, se incontri un muro vai in una direzione a caso tra le 4, su, giù, destra, sinistra, verifica che non ci sia un altro muro, quindi esci dall’evento.

[…] Mi sono accorto che questo tutorial è molto complesso, difatti è l’ultimo tutorial di vari che permettono di arrivare fino a qui. Il tutorial iniziale lo si può trovare qui : http://www.valcon.it/p/GmMAZE0, ce ne sono quattro, di difficoltà crescente: Diamonds, Treasure, Unlock, Maze Games. Vi consiglio di farli uno alla volta. Anche più di una volta. Personalmente ho rifatto il tutorial Maze almeno quattro volte!

Al termine di questi tutorial avremo visto molti diversi tipi di Eventi e di Azioni. Gli Eventi sono tutti i vari controlli che il gioco esegue sui vari oggetti e per ogni Evento ci sarà una serie di Azioni che il gioco eseguirà.

Nei vari tutorial abbiamo così visto gli Eventi:

[Collision]: Determina cosa accade all’oggetto quando collide con un altro oggetto.

[Step] e [Begin Step]: Determina cosa accade all’inizio del turno dell’oggetto, e durante il turno dell’oggetto stesso.

[Keyboard]: event_keyboard.bmpGestisce le azioni della tastiera, cosa accade quando un tasto specifico viene premuto.

[Create]: event_create.bmpDetermina le azioni quando l’oggetto viene creato.

event_other.bmp[Animation End]: Determina, nel caso in cui un oggetto abbia una animazione, cosa gli accade al termine di quella animazione. Nel nostro caso avevamo l’oggetto esplosione, al cui termine dell’animazione l’oggetto stesso doveva scomparire.

event_other.bmp [No More Lives]: Determina cosa accade quando la variabile “lives” è zero.

event_draw.bmp [Draw]: disegna qualcosa sullo schermo, nel nostro caso avevamo l’oggetto “controllo”, che disegnava il punteggio e le vite del giocatore.

Con questi “semplici” Eventi, possiamo già realizzare dei giochini abbastanza soddisfacenti. Adesso proviamo a creare degli oggetti senza guardare i tutorial.

Secondo tutorial: il labirintoultima modifica: 2010-09-07T15:09:00+02:00da agrauwin
Reposta per primo quest’articolo